Esortazione apostolica “Gaudete et Exultate

ESORTAZIONE APOSTOLICA
GAUDETE ET EXSULTATE
DEL SANTO PADRE
FRANCESCO
SULLA CHIAMATA ALLA SANTITÀ
NEL MONDO CONTEMPORANEO

INDICE

« Rallegratevi ed esultate » [1-2]

Capitolo Primo
LA CHIAMATA ALLA SANTITÀ

I santi che ci incoraggiano e ci accompagnano [3-5] I santi della porta accanto [6-9] Il Signore chiama [10-13] Anche per te [14-18] La tua missione in Cristo [19-24] L’attività che santifica [25-31] Più vivi, più umani [32-34]

Capitolo Secondo
DUE SOTTILI NEMICI DELLA SANTITÀ

Lo gnosticismo attuale [36] Una mente senza Dio e senza carne [37-39] Una dottrina senza mistero [40-42] I limiti della ragione [43-46] Il Pelagianesimo attuale [47-48] Una volontà senza umiltà [49-51] Un insegnamento della Chiesa spesso dimenticato [52-56] I nuovi pelagiani [57-59] Il riassunto della Legge [60-62]

Capitolo Terzo
ALLA LUCE DEL MAESTRO

Controcorrente [65-66] « Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli » [67-70] « Beati i miti, perché avranno in eredità la terra » [71-74] « Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati » [75-76] « Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati » [77-79] « Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia » [80-82] « Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio » [83-86] « Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio » [87-89] « Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli » [90-94] La grande regola di comportamento [95] Per fedeltà al Maestro [96-99] Le ideologie che mutilano il cuore del Vangelo [100-103] Il culto che Lui più gradisce [104-109]

Capitolo Quarto
ALCUNE CARATTERISTICHE DELLA SANTITÀ NEL MONDO ATTUALE

Sopportazione, pazienza e mitezza [112-121] Gioia e senso dell’umorismo [122-128] Audacia e fervore [129-139] In comunità [140-146] In preghiera costante [147-157]

Capitolo Quinto
COMBATTIMENTO, VIGILANZA E DISCERNIMENTO

Il combattimento e la vigilanza [159] Qualcosa di più di un mito [160-161] Svegli e fiduciosi [162-163] La corruzione spirituale [164-165] Il discernimento [166] Un bisogno urgente [167-168] Sempre alla luce del Signore [169] Un dono soprannaturale [170-171] Parla, Signore [172-173] La logica del dono e della croce [174-177]

________________________________________

1. «Rallegratevi ed esultate» (Mt 5,12), dice Gesù a coloro che sono perseguitati o umiliati per causa sua. Il Signore chiede tutto, e quello che offre è la vera vita, la felicità per la quale siamo stati creati. Egli ci vuole santi e non si aspetta che ci accontentiamo di un’esistenza mediocre, annacquata, inconsistente. In realtà, fin dalle prime pagine della Bibbia è presente, in diversi modi, la chiamata alla santità. Così il Signore la proponeva ad Abramo: «Cammina davanti a me e sii integro» (Gen 17,1).
2. Non ci si deve aspettare qui un trattato sulla santità, con tante definizioni e distinzioni che potrebbero arricchire questo importante tema, o con analisi che si potrebbero fare circa i mezzi di santificazione. Il mio umile obiettivo è far risuonare ancora una volta la chiamata alla santità, cercando di incarnarla nel contesto attuale, con i suoi rischi, le sue sfide e le sue opportunità. Perché il Signore ha scelto ciascuno di noi «per essere santi e immacolati di fronte a Lui nella carità» (Ef 1,4).

Testo completo in pdf

 

I commenti sono chiusi